cosa fare per mantenerti in forma oltre a camminare

Cosa fare per mantenerti in forma oltre a camminare?

Con la bella stagione, lo sappiamo tutti, la voglia di uscire a fare una camminata aumenta.

Il desiderio di trascorrere più tempo all’aperto muovendoci camminando cresce.

Ma ci siamo mai chiesti se questo basta per stare in salute, per avere una buona forma fisica o per perdere peso?

È sufficiente camminare?

Scoprilo leggendo l’articolo di oggi.

Quali sono i benefici del camminare?

Camminare è un movimento fisiologico, naturale, un’attività motoria spontanea che utilizziamo come forma di esercizio fisico.

Camminare è infatti l’attività fisica più comune, più semplice che non comporta grosse sollecitazioni sulle articolazione o un impatto negativo del peso corporeo su tutta la struttura.

Ecco perché risulta più adatta a tutti, anche ai sedentari, agli anziani, alle persone con patologie croniche o in sovrappeso.

I benefici del camminare sono numerosi, vediamo insieme i principali:

  • migliora la respirazione oltre che certi disturbi respiratori
  • favorisce l’attività cardiovascolare e abbassa la pressione arteriosa
  • rende più attivo il metabolismo con un maggiore consumo calorico
  • aiuta l’intestino e il transito intestinale
  • riduce i marcatori delle infiammazioni
  • ha un’azione antistress e migliorativa dell’umore
  • favorisce la concentrazione, la lucidità e la creatività

Sappiamo che camminare ci porta a stare all’aria, ad avere magari un contatto con la natura, a ricevere più luce solare, a ritrovare rilassamento e benessere con grande effetto sul piano psicofisico.

Inoltre il movimento oscillatorio delle braccia e di leggera rotazione del tronco (in contrapposizione all’avanzamento delle gambe) aiuta a sciogliere il corpo e a mantenerlo eretto contro la forza di gravità.

Ma perché camminare non basta?

Il nostro corpo è biologicamente programmato e organizzato per svolgere qualsiasi attività motoria soddisfi le capacità fisiologiche di:

  • resistenza
  • forza
  • flessibilità
  • controllo

Cosa significa questo?

Vuol dire che se somministriamo al nostro corpo un unico stimolo di resistenza – come quello aerobico a bassa e media intensità cioè camminare – non svolgiamo un’attività fisica completa.

Anche quando camminiamo tanto in termini di passi al giorno (si raccomandano 10 mila passi al giorno che equivalgono a circa 7 km) non facciamo tutto ciò che è necessario per la salute e per il nostro corpo.

Se camminare soddisfa il bisogno di essere resistenti, di mantenere o migliorare la capacità aerobica consentendo ai nostri sistemi cardiocircolatorio e respiratorio di funzionare bene, ecco che:

  • alzarsi dalla sedia o dalla poltrona con leggerezza
  • sollevare un peso in casa o portare le borse pesanti della spesa
  • dare il calcio ad un pallone con vigore
  • non perdere l’equilibrio
  • giocare coi bambini raggiungendo tutte le posizioni senza dolori o rigidità

risulta difficile quando fare una camminata è l’unica forma di allenamento.

Certo, piuttosto che rimanere ore e ore seduti davanti il computer o inattivi è meglio soltanto camminare.

Ma per raggiungere una buona forma fisica, risolvere quei fastidiosi dolori articolari e muscolari, calare di peso, curare l’aspetto estetico, prevenire molti disturbi e malattie, proteggere la salute …serve anche altro.

Oltre alla resistenza, dunque, è fondamentale dedicare alcuni esercizi durante la giornata o nell’arco della settimana a:

  • la forza che è la capacità del sistema neuromuscolare del corpo di opporsi, producendo tensione, alle resistenze rappresentate da carichi esterni come pesi e elastici o dal peso del corpo stesso
  • la flessibilità che è la capacità di un corpo mobile e libero nelle sue articolazioni di adattarsi ad assumere posizioni e posture diverse, di consentire a muscoli, tendini e legamenti l’allungamento massimo (oltre che una maggiore elasticità)
  • il controllo o equilibrio che è la capacità di un corpo di rimanere in una data posizione senza cadere oppure di eseguire uno o più movimenti contrastando tutto ciò che lo destabilizza.

Quindi, quello che ci chiediamo adesso è…

Cosa fare oltre a camminare per mantenersi in forma?

👉 Allena la FORZA

Gli esercizi per allenare la forza sono indispensabili per ripristinare la perdita di massa muscolare o massa magra, causa la sedentarietà o l’invecchiamento.

Solo il lavoro di forza utilizzando manubri, elastici o il proprio corpo dà forma e volume ai muscoli ed un aspetto più “tonico“.

Chi non riesce ad andare in palestra, può trasformare la spesa settimanale con le sue borse pesanti o qualche lavoro in casa in una seduta di lavoro di forza!

Ci vogliono esercizi di forza specifici (meglio se con gli attrezzi di palestra) adatti ad ogni singola persona e che il trainer può consigliare, far eseguire e controllare.

Questo tipo di esercizi devono:

  • reclutare un gran numero di fibre muscolari
  • far raggiungere il livello di impegno e di sforzo muscolari adeguati
  • comprendere un certo numero di ripetizioni, una progressione e includere il tempo di recupero

👉 Allena la FLESSIBILITÀ

Raggiungere la flessibilità è indispensabile per dare scioltezza ed elasticità alle nostre articolazioni.

Una buona abitudine può essere quella di praticare regolarmente alcuni minuti al giorno, al risveglio o intervallando il tempo da seduti davanti il computer, gli esercizi di allungamento (stretching).

In questo modo daremo gradualmente mobilità al corpo.

La flessibilità è l’esatto contrario della rigidità che ci impedisce di muoverci liberamente senza dolori, senza impedimenti e con quell’agilità giovanile invece che può farci sentire meno vecchi.

👉 Allena l’EQUILIBRIO

Che dire infine dell’equilibrio per dare stabilità al nostro corpo?

Quando inciampiamo su un marciapiede sconnesso rischiando di cadere, quando ci distraiamo perché intenti a controllare lo smartphone o procediamo insicuri e instabili su terreni accidentati, è segno che non abbiamo allenato il controllo e l’equilibrio.

Stare in equilibrio è il risultato di precisi processi neurologici insieme alla volontà cosciente.

Ciò significa che, per essere migliore, l’equilibrio va allenato in modo da darci maggiore sicurezza.

Così, se camminare (anche pochi minuti al giorno) fa bene al cuore, al respiro, alla muscolatura, alle ossa, alla mente, all’umore e combatte la sedentarietà, avere un corpo resistente, forte, flessibile e in equilibrio grazie a specifici esercizi, vuol dire sentirsi bene, garantirsi una condizione fisica e di salute ottimale.

Nello specifico parliamo di una condizione in grado di:

  • prevenire infortuni, traumi o incidenti più o meno invalidanti
  • prevenire malattie cardiocircolatorie, metaboliche e degenerative
  • migliorare il rendimento lavorativo, sportivo e in qualunque attività, oltre che l’aspetto fisico e l’estetica
  • sviluppare l’elasticità mentale e l’adattamento a persone e situazioni

Bene, si conclude qui l’articolo di oggi.

Grazie per aver letto fino a qui e speriamo di averti dato delle informazioni utili.

Come sempre ti invitiamo a dirci cosa ne pensi nei commenti 🙂

Ti piace andare a camminare? Che altri tipi di attività fisica fai per mantenerti in forma?

Vuoi migliorare il tuo benessere fisico o hai bisogno di informazioni su una tua situazione particolare?

A Starbene Group, grazie al metodo esclusivo di Personal Training dei 4 pilastri, ti aiutiamo a mantenere la motivazione e raggiungere i tuoi obiettivi.

▶ Chiamaci allo 0481 776325 o scrivici a info@starbenegroup.com

P.S. Se desideri scoprire come eliminare i dolori articolari e muscolari ti consigliamo di leggere questo blog, seguire la nostra pagina Facebook e – nel caso fossi interessato – iscriverti alla nostra newsletter ✉

P.P.S. L’articolo non fornisce né intende fornire o suggerire terapie e/o diagnosi mediche, in nessun caso. Il medico curante o lo specialista è la figura di riferimento per individuare la patologia e consigliare il trattamento. Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono il parere medico).

Leggi anche questi

attività fisica perché dormire importante

Attività fisica: perché è importante dormire?

Si sa, l’attività fisica è in grado di conciliare il sonno. E il sonno è …

Leggilo
fare attività fisica caldo starbenegroup

Ecco 4 vantaggi di fare attività fisica quando fa caldo

Il caldo è il segno distintivo delle lunghe giornate estive, ma non per questo deve …

Leggilo
attività fisica in estate starbenegroup

Sai cosa succede se interrompi l’attività fisica in estate?

Con l’arrivo dell’estate, le sue lunghe giornate di luce, la temperatura adatta a stare all’aria, …

Leggilo

Lascia un commento

Torna su