ALIMENTAZIONE, ATTIVITA' FISICA E SALUTE

2017 23 maggio

ALIMENTAZIONE, ATTIVITA' FISICA E SALUTE

NUOVI DATI DALL'UNIONE EUROPEA

Il Plenary meeting della Piattaforma d'azione europea per l'alimentazione, l'attività fisica e la salute dell'Unione Europea, svoltosi lo scorso marzo a Bruxelles, ha svelato nuovi dati statistici circa le malattie cardiovascolari in Europa.


Nel 2015 i casi di patologie cardiovascolari stati 6,1 milioni e 1,8 milioni i decessi a essi riconducibili. Circa 49 milioni di cittadini europei, nel corso dello stesso anno, hanno convissuto con tali malattie.Un'emergenza sanitaria che costa all'Unione qualcosa come 210 miliardi di euro all'anno.


I fattori che maggiormente espongono la popolazione al rischio di ammalarsi e di morire sono comportamentali in quanto riconducibili innanzitutto all'alimentazione scorretta i cui effetti nocivi sono amplificati dalla sedentarietà.


Per quanto concerne l'attività motoria nel corso del 2014 quasi la metà (49,8%) della popolazione europea dai 18 anni in su non ha svolto alcuna forma di esercizio fisico e sport e che solo un terzo (22,9%) ha mediamente dedicato due ore e mezzo alla settimana a qualche forma di attività/esercizio fisico che comprende l'utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto.


La quantità di tempo dedicata all'attività motoria, è stato rilevato, tende a diminuire con l'avanzare dell'età e ad aumentare in modo direttamente proporzionale al livello di istruzione scolastica.


Complessivamente nell'Unione Europea il 40,5% delle persone che hanno studiato di più dedicano almeno due ore e mezzo alla settimana all'attività motoria, contro il 19,2% dei soggetti con un basso livello di istruzione.


fonte IL NUOVO CLUB


www.starbenegroup.com


 


 



 alimentazione, salute, forma fisica, SanitÓ, malattie cardiovascolari